14 Bite denti antirussamento per smettere di russare – I migliori bite...

14 Bite denti antirussamento per smettere di russare – I migliori bite in commercio

SHARE

L’argomento può essere interessante per tutte quelle persone che quotidianamente devono affrontare il problema di russare. Nella tabella di seguito riportata, vengono presentati i principali prodotti presenti sul marcato ad un prezzo vantaggioso tra cui scegliere.

Ogni modello si differenzia da un altro per funzionalità e offerta economica, allo stesso modo vengono illustrate le principali caratteristiche specifiche per ogni esigenza, così da non sbagliare al momento dell’acquisto e investire su un prodotto efficace e vantaggioso.

In primis occorre fare una macro differenza fra i prodotti, infatti questi si suddividono in:

  • TSD = dispositivo di stabilizzazione della lingua
  • MAD = dispositivo di avanzamento mandibolare

Attraverso la consultazione della tabella si può familiarizzare con ogni dispositivo prima dell’acquisto, in alternativa se invece si conosce già qual’è il tipo più indicato al proprio caso, la si può utilizzare per mettere a confronto i modelli in maniera del tutto pratica e gratuita.
La tabella è inoltre utile anche per evidenziare le differenze tra i vantaggi e le funzionalità di ogni prodotto e, allo stesso modo, si consente di evitare quei dispositivi che non sono adatti alle proprie esigenze risparmiando tempo, denaro e stress.

E’ solo un altro esempio dei tanti strumenti che sono stati creati per aiutare gli utenti a rendere la decisione più consapevole e adatta ad ogni persona.

Una comparazione simile si ritiene sia davvero utile per aiutare i consumatori a scegliere la soluzione giusta nel rispetto delle esigenze specifiche di ciascuno. Se si desidera avere ulteriori informazioni su un qualsiasi prodotto è sufficiente cliccare sulla sua immagine.

 

Prodotto

 

Tipologia

 

Durata

 

Miglior prezzo attuale

 

Test Clinici

 

Materiale

 

Approvazione

Governativa

 

Adatta per portatori di protesi dentali?

DR. RUSS® 

Dispositivo MDA di produzione Italiana.

2 bite gemelli anatomici e automodellanti. L’avanzamento mandibolare è regolabile attraverso la vite micrometrica.

12-24   Yes Senza lattice

Senza BPA

Regolabile

Con istruzioni

Approvato in Europa n/d

ZQuiet. Leggi la recensione completa qui

Dispositivo  MAD

Composto da 2 bite anti-russamento di alta qualità con diverse gradazioni per l’adattamento individuale e il miglior comfort

12-24 Vedi su Amazon.it n/a Approvato FDA

Termoplastico

Senza BPA

Senza Lattice

 

Designato come dispositivo medico di 2° fascia No

Fasci Mandibolare Regolabile.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo Generico

Mantenendo la mandibola chiusa, diminuisce la vibrazione dei tessuti molli nella gola e di conseguenza il russare. Trasportabile – nessuna controindicazione evidenziata.

12-24 EUR 18,50 Si Nylon di alta qualità, traspirante e leggero. Non richiesto Si

AirsnoreLeggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD standard.

Il dispositivo MAD con foro centrale viene venduto con una soluzione a gocce utile per liberare le vie respiratorie.

6-12

n/a Termoplastico Senza BPA Senza lattice L’azienda che produce il dispositivo è approvata dalla FDA No
snore MD dispositivo mad a calibrazione(Ex SnoreRX)

SnoreMD. Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura.

Il dispositivo permette una calibrazione da 1mm a 10mm, in modo da permettere al dispositivo di aderire e calzare perfettamente. Approvato anche per l’apnea notturna.

15-18 n/a Dispositivo

medico costituito da copolimeri.

Senza lattice

Senza BPA

Approvato dalla FDA No

SleepPro personalizzabile.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD personalizzato.

Dopo aver preso lo stampo e inviato all’azienda, verrà consegnato il dispositivo personalizzato. Secondo gli studi il 98% delle persone smette di russare dopo l’utilizzo

 

6-24 n/a Dispositivo medico.

Senza lattice

Senza BPA

Approvato dalla FDA No

SleepPro SFA.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo di tipo MAD

Dispositivo adatto per apnea notturna moderata. Permette micromovimenti di 1,5 mm. Il polimeri di cui è costituito permette un ottima adesione alla dentatura.

6-24 n/a Dispositivo medico.

Senza lattice

Senza BPA

FDA Cleared No

SomnoGuard 3.

Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura.

Materiali di altà qualità, ideali per il trattamento dell’apnea e russamento medio elevato. Made in Germany

18 n/a Dispositivo medico.

Termoplastico

FDA Cleared No

Stabilizzatore per lingua.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo di tipo TSD – stabilizzante la lingua.

Ha una misura unica, va semplicemente indossato.

12 n/a Dispositivo Medico in Silicone Approvato dalla FDA Si

SleepPro Easifit.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura. 

In vendita dal 1998 – casi di successo registrati sul 98% degli utilizzatori

Modello base

6-24  n/a  Dispositivo di tipo Medico.

Termoplastico

BPA assente

Lattice assente

 Approvato dalla FDA  No

(Ex Snorban) Saysure anti-russamento.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura. 

Modello base

6-12 n/a Termoplastico senza BPA e senza Lattice n/a No

SnoreWizard.  Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura. 

  • Garanzia di 30 giorni Soddisfatti o Rimborsati se non ti smette di russare dopo il suo utilizzo.

Modello base

.

12 n/a Termoplastico n/a No

Snore Eliminator. Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura. 

Modello base

n/a n/a Termoplastico n/a No
 

SomnoFit. Leggi la recensione completa qui.

Dispositivo MAD indossabile dopo bollitura. 

Modello regolabile

Made in Svizzera

 12-24  n/a  Termoplastico

BPA e lattice assenti

 n/a No

Scegliere il miglior dispositivo per smettere di russare: le nozioni di base

Contenuto

Se il problema di russare disturba le vostre notti, non c’è bisogno di spiegare quanto fastidioso sia quel rumore e quanto insopportabile possa essere, non solo per voi, ma anche per chi vi sta accanto.

Tuttavia, nonostante si voglia porre fine a questa problematica condizione, non si vuole certo farlo con un prodotto scomodo al punto da provocare dolore o che interrompa il sonno a causa del fastidio che arreca. La qualità del sonno è importante per la salute.

Anche se non si dorme con qualcuno e dunque non si corre il rischio di disturbare altri, ciò non significa che bisogna rinunciare ad una soluzione per smettere di russare, è fondamentale capire che il proprio corpo e la mente necessitano di un vero riposo libero da qualsiasi disturbo. Va inoltre ricordato che alla lunga sopportare tale condizione ha effetti negativi sulla propria vita personale e professionale, conseguenze queste che possono essere devastanti.

Il bite denti antirussamento è una delle soluzioni più efficaci disponibili sul mercato per smettere definitivamente di russare.

Una volta che ci si abitua al dispositivo per smettere di russare questo diviene così comodo da riuscire a dimenticarsi persino che lo si indossa.
Inoltre, tali dispositivi sono molto più convenienti rispetto ad altre opzioni valutabili.

La cosa più importante, a parte il fatto di impedire di russare, è che i dispositivi orali effettivamente promuovono una migliore respirazione, che, certamente, è una scelta migliore rispetto semplicemente ad ignorare il problema.

Per chi ancora adesso pensa che sia sufficiente ignorare il problema per far sì che questo vada via, è bene riflettere sugli effetti che ha a lungo termine il problema di russare. Questi effetti possono essere molto gravi, addirittura mortali, soprattutto se il russare è associato con l’apnea del sonno. Gli individui che soffrono di questo disturbo sono inoltre esposti ad un maggior rischio di ictus, malattie cardiache, ipertensione e cancro. Per non parlare ancora dei pericoli della guida o dell’uso di macchinari quando si è esausti per l’insufficiente qualità del sonno notturno.

Alcuni produttori di bite denti antirussamento sostengono che il loro prodotto sia efficace almeno per il 90% delle persone, di certo si tratta di una valida opzione per chi è al momento attanagliato da questo disturbo. E’ bene tenere a mente che comunque esiste una concreta differenza tra la soddisfazione del cliente e l’efficacia.

Per questo motivo non è sufficiente basare la propria decisione solo sulle affermazioni delle aziende produttrici, occorre invece osservare da vicino i dati scientifici che realmente indagano sul funzionamento dei bite antirussamento. Gli studi provenienti da fonti mediche accreditate devono essere quindi accuratamente considerati.

Ad esempio un recente studio ha preso in esame 134 pazienti ai quali è stato chiesto di utilizzare i dispositivi antirussamento, tale ricerca ha pubblicato in seguito risultati impressionanti, infatti, anche dopo la conclusione dello studio, l’86% dei partecipanti ha continuato ad utilizzare il proprio dispositivo orale durante la notte.

Nel 2005, una ricerca simile, ha poi preso in esame 20 russatori cronici. Essa ha concluso che il dispositivo di avanzamento mandibolare si è rivelato un trattamento ben tollerato ed efficace per smettere di russare, allo stesso modo molti altri studi hanno prodotto risultati simili.

I bite denti antirussamento possono essere una soluzione pratica per la maggior parte delle persone, ma una delle prime cose da imparare è che essi sono divisi in due categorie:

  • Dispositivi di avanzamento mandibolare (Mads)
  • Dispositivi di stabilizzazione della lingua (TSDS).

Alcune persone potrebbero a questo punto avere l’impressione che fondamentalmente si tratti della stessa cosa, ma in realtà le due tipologie sono molto diverse fra loro sia per quanto riguarda la l’efficacia, sia per il sollievo che sono in grado di offrire a chi li indossa

Dispositivo di stabilizzazione della lingua (TSD)

bite antirussamento Dispositivi di stabilizzazione della linguaIl dispositivo di stabilizzazione della lingua, chiamato anche linguetta stabilizzante (o dispositivo di ritenuta della lingua) è generalmente indicato con le sigle TSD o TRD. Funziona tenendo la lingua in una determinata posizione tale da ridurre o interrompere il russamento.

Quando si dorme, i muscoli dell’apparato orale si rilassano e lo stesso fa la lingua. Può a questo punto accadere che la lingua rilassandosi tenda a ricadere in direzione della gola restringendo o bloccando del tutto le vie respiratorie, le vibrazioni che ne derivano sono appunto la causa del russare.

Per evitare che ciò accada è necessario far sì che la lingua si mantenga al suo posto anche durante il sonno e questo è esattamente quello che il dispositivo TSD fa per chi ne usufruisce.

Questo tipo di bite denti antirussamento agisce mantenendo i giusti spazi all’interno della bocca e assicurando la libertà delle vie respiratorie che grazie allo stabilizzatore linguale non rischiano di venir bloccate o limitate dalla lingua stessa.

Questo fa si che le vie respiratorie restino aperte, eliminando di conseguenza le vibrazioni responsabili del russamento.

Sicurezza e comfort

La sicurezza e il comfort del bite sono due fattori essenziali da considerare quando si sceglie un dispositivo anti-russamento. Un prodotto può anche funzionare, ma se arreca rischi per la salute o è così scomodo da compromette il sonno, allora non rappresenta di certo una soluzione valida.

sicurezza e confort di un dispositivo antirussamentoUna delle cose più importanti che un TSD dovrebbe apportare a chi lo utilizza è il confort che deve garantire un completo rilassato mentre lo si indossa. Non è necessario morderlo per tenerlo in posizione, ciò significa anche che in realtà non serve fare nulla per mantenerlo attivo e funzionante.

Per comprendere a pieno i vantaggi dell’utilizzo di un TSD può essere utile confrontarlo con il cuscino antirussamento, se in precedenza si è ricorso a questo ausilio. Il cuscino antirussamento infatti è efficace solo se si mantiene la testa nella giusta posizione, ma se ci si sposta di un poco, diviene del tutto inutile e si riprende subito a russare. Al contrario quando si indossa un TSD, e finché non si dorme su un fronte, il dispositivo continua a lavorare a prescindere da quanto ci si muove durante la notte.

Questi dispositivi sono generalmente costituiti da un materiale in silicone per uso medico in modo da non irritare nessuna delle zone con cui entrano in contatto e dunque le gengive, la lingua o le labbra. Chi lo ha provato testimonia inoltre che rappresenta una soluzione molto comoda.

In conclusione possiamo dire che i dispositivi TSD fanno tutto il lavoro in modo sicuro lasciandovi liberi di dormire finalmente senza il problema di russare.

Efficacia del dispositivo

Quando si parla dell’efficacia del TSDs è opportuno tener presente che sono presenti sul mercato un’innumerevole quantità  di dispositivi diversi volti a prevenire il russare, ma non sono sempre efficaci come la maggior parte di noi vorrebbe.

Se si esamina il record di successo dei TSDs si può notare che questo è risultato effettivamente benefico in almeno l’80% dei casi collezionando un numero di feedback positivi significativamente più alto di altri proprio perché funzionano, ecco perché sono diventati così popolari. In queste recensioni inoltre si sottolinea che entrambi i dispositivi TSD e TSDS sono confortevoli e convenienti.

Considerazioni e controindicazioni al TSD

Un’accortezza rilevante riguardo il TSD è che questo non deve essere indossato se non si è in grado di respirare attraverso il naso. Quindi, se si ha il raffreddore o si soffre di allergie non bisogna utilizzare il dispositivo fino a quando non ci si sente meglio.

In questi casi sarebbe opportuno utilizzare le strisce nasali o ricorrere agli oli essenziali naturali ed alle erbe, come l’eucalipto, neroli, sambuco nero, eufrasia, e la radice bayberry che aiutano ad alleviare la congestione nasale. Quando la respirazione dal naso si ristabilisce si può riprendere a usare il dispositivo.

E’ importante precisare che alcune persone all’inizio dell’utilizzo del dispositivo hanno sperimentato irritazione e dolore della lingua. In questi casi non bisogna comunque allarmarsi in quanto il dolore generalmente svanisce dopo 4 – 7 giorni di utilizzo.

E’ importante comunque ricordare che per abituare la lingua all’uso del dispositivo in modo che non causi dolore sono necessari diversi tentativi ed errori prima di ottenere il risultato desiderato.

Il dispositivo TSDS inoltre, entra in contatto con le gengive, infatti in alcuni soggetti questa tipologia di bite può provocare fastidio o dolore alle gengive. Anche in questo caso il dolore scompare dopo un breve periodo di tempo.

Dispositivo di avanzamento mandibolare (MAD)

Il dispositivo di avanzamento mandibolare, noto come MAD, è un altro ottimo rimedio per smettere di russare.

Questa categoria di dispositivi aiuta a smettere di russare tenendo la mascella inferiore in posizione avanzata.

Per l’effetto della gravità così come la lingua può ripiegarsi indietro restringendo il flusso d’aria, allo stesso modo può accadere che la mascella ricada sul petto dando luogo allo stesso effetto ostruente. Questa è una condizione abbastanza comune soprattutto in coloro che dormono supini. Un MAD è fondamentale in questi casi proprio per la sua capacità di portare la mandibola in avanti.

Inizio del trattamento e adattamento al dispositivo

Nella maggior parte dei casi, quando si comincia il trattamento per smettere di russare con l’ausilio di dispositivi specifici, la bocca può aver bisogno di un periodo di adattamento durante il quale si potrebbe avere dei fastidi o dei dolori che passano in poco tempo.

Se si verificano condizioni simili a quelle appena descritte, non bisogna lasciarsi prendere dal panico, infatti adattarsi al dispositivo è meno complicato di quello che potrebbe sembrare.

Prima di tutto è necessario ammorbidire i componenti di stampaggio del prodotto eseguendo una semplice operazione che prevede di porre il dispositivo in acqua bollente per poi rimuoverlo e lasciare che si raffreddi per un po’.

Una volta che il dispositivo è a temperatura ambiente, si può passare alla fase di posizionamento in bocca nella quale occorre morderlo con forza. Il materiale ammorbidito verrà così segnato dai denti e dalle gengive adattandosi con maggiore facilità alla forma della bocca di ciascuno. Potete accertarvi che un prodotto sia collaudato per questa pratica in acqua calda se nella scheda descrittiva è riportata la dicitura “termoplastica”.

Per quanto inizialmente i TSDS possano creare alcuni piccoli disturbi, è bene ricordare che sono efficaci. Se si è predisposti al riflesso del vomito c’è la probabilità che questo sopraggiunga la prima volta che si indossa il dispositivo, ma come detto sopra, anche questo sintomo scompare con l’utilizzo se il dispositivo viene correttamente posizionato ed è di qualità. Le organizzazioni sanitarie suggeriscono di morderlo per contribuire a creare tensione della mascella per alleviare il fastidio e mantenerlo nella corretta posizione.

Cosa aspettarsi all’inizio

Alla mascella occorrerà un po’ di tempo per abituarsi ad un MAD, per questo bisogna considerare l’eventualità di risentire di qualche dolore nel primo periodo un po’ come accade quando si usano le lenti a contatto.

Se però in qualche caso accadesse di continuare a sentire dolore per più di due settimane, può essere meglio prendere in considerazione altre opzioni. In base alla prima esperienza ci si deve dunque regolare sul prodotto da acquistare, ad esempio, un dispositivo a basso costo che copre i molari può facilmente promuovere un riflesso del vomito.

I moderni dispositivi per il mantenimento mandibolare hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, quelli di qualità infatti hanno migliori misure e alcuni offrono caratteristiche davvero vantaggiose che sono progettate per fornire a coloro che li utilizzano il massimo confort liberi dal disturbo di russare e con il minimo fastidio possibile.

Alcuni addirittura hanno meccanismi di aggiustamento integrato, si tratta di una particolare funzione di micro-regolazione che al momento è disponibile su alcuni modelli. Esistono anche alcuni dispositivi che hanno scale di misura visibili che consentono di tenere facilmente traccia delle regolazioni.

Il livello di sicurezza del dispositivo dipende anche dal livello di adeguamento previsto. Ora, con questo non vogliamo dire che ogni MAD senza potenziale regolazione causerà problemi, tuttavia, più si è in grado di personalizzare il dispositivo, più questo risulterà sicuro.

Va ricordato che un dispositivo di avanzamento mandibolare può anche essere utile per prevenire i danni causati dal digrignamento dei denti. Infatti, dal momento che l’apparecchio mantiene la mascella al suo posto, non mancherà di tenere i denti al sicuro dai danni provocati dallo sfregamento notturno fra loro mentre impedisce di russare.

Alcune persone sono ancora convinte di doversi rivolgere al dentista per ottenere un MAD, ma in realtà questo non è più strettamente necessario. I dispositivi prescritti comunemente dai dentisti sono generalmente realizzati in plastica dura, per non parlare poi del fatto che costano molto di più, mentre quelli moderni di cui invece parliamo in questo articolo sono facilmente disponibili on-line, e si possono ordinare tranquillamente personalizzati nella privacy della propria casa.

La capacità di adattarsi al proprio MAD è davvero notevole e il grado di regolazione disponibile su qualsiasi dispositivo determina la sua efficacia, la sicurezza e la qualità complessiva.

Le caratteristiche sopra elencate consentono inoltre un adattamento al millimetro per garantire che il prodotto venga regolato nel miglior modo possibile. Un esempio di prodotto che dispone di grandi livelli di regolazione è lo SnoreMD. 

Che cosa cercare in TSDS Mads al momento dell’acquisto?

Con un numero sempre crescente di prodotti oggi disponibili sul mercato, con ognuno che vanta le proprie caratteristiche, è diventato molto più difficile decidere quale sia quello giusto.

Se si vuole evitare di spendere inutilmente i propri soldi, sprecare tempo e accumulare stress cercando fra varietà di dispositivi orali quello adatto da acquistare, si dovrebbe usufruire degli strumenti disponibili per scegliere quello giusto fin dall’inizio.

Acquisire familiarità con le caratteristiche di ogni prodotto attraverso questo articolo vi aiuterà senza dubbio a prendere la decisione più corretta per le vostre necessità.

Materiale

I materiali utilizzati, nonché la loro qualità, sono fattori significativi che devono determinare la scelta del dispositivo. La cosa più importante è assicurarsi che il prodotto sia privo di bisfenolo A, più comunemente noto come BPA.

E’ molto probabile che abbiate già sentito parlare di alcuni dei pericoli rappresentati dalla presenza del BPA.

Purtroppo, e piuttosto fastidiosamente, continua ad essere usato per la produzione di alcuni prodotti, quindi un consiglio a cui dare peso è appunto evitarlo a tutti i costi.

Il BPA è il blocco di costruzione utilizzato per creare il policarbonato che imita gli estrogeni, è stato collegato a malattie cardiache, ad anomalie del fegato, al diabete, al cancro, e alla disfunzione erettile.

E’ stato anche affermato che questo possa generare squilibri ormonali e di sviluppo del cervello nei feti e nei bambini.

Molte persone potrebbero obiettare che dopotutto il dispositivo costruito con il BPA si poggia solo alla bocca e dunque non venendo ingerito non dovrebbe causare problemi, in realtà non c’è niente di più sbagliato! Uno studio infatti ha dimostrato che il BPA penetra nel corpo attraverso la cute ed è rilevabile nel sangue dopo soli quattro minuti di contatto.

Considerando dunque che il dispositivo orale viene mantenuto in bocca per una media di otto ore per notte, i risultati parlano da soli e i rischi per la salute sono palesi.

La maggior parte dei dispositivi dichiarano comunque di essere esenti dal BPA, ma al contrario molti dei prodotti meno costosi realizzati all’estero contengono alcuni composti non ben specificati e non vi è alcun modo di sapere se contengono BPA. Per sicurezza dunque il consiglio è quello di mantenersi lontano da quei prodotti che non chiariscono nel dettaglio i materiali utilizzati.

Un’altra cosa da considerare quando si verificano i materiali è il lattice.

E’ stato stimato che circa tre milioni di americani sono allergici al lattice. Si tratta di un’allergia di cui inizialmente si può anche non essere a conoscenza, almeno fino al momento in cui si manifesta la reazione, per questo motivo è sempre meglio stare lontano da tutti i prodotti che contengono questo materiale.

Un materiale di qualità da cercare è invece il termoplastico dentale.

Questo materiale viene utilizzato per le protesi e per altri dispositivi orali prodotti professionalmente.

La possibilità di regolazione è assolutamente essenziale per un Mads

Come abbiamo già detto sopra, più è possibile regolare un dispositivo, più confortevole questo sarà. Il comfort deve essere dunque una priorità assoluta nella scelta del prodotto.

In caso contrario, potrebbe risultare difficile dormire con serenità a causa proprio del fastidio derivato dal bite. I materiali utilizzati e il livello di regolazione, in ultima analisi, determinano la confort e l’efficacia del dispositivo stesso.

I modelli TSDS non presentano sistemi di regolazione perchè non necessitano tale caratteristica, recentemente le organizzazioni sanitarie hanno resto note alcune strategie per rendere il dispositivo maggiormente confortevole, le principali tecniche sono la bollitura e la regolazione incrementale. 

La bollitura e la regolazione incrementale consentono infatti di ottenere la forma più adatta del dispositivo che assicuri a chi ne fa uso la soluzione più comoda possibile.

Bollitura e personalizzazione

Se si sceglie un MAD, è davvero importante che il dispositivo si adatti alla forma esatta della bocca. La maggior parte dei moderni dispositivi oggi disponibili sul mercato includono per questo motivo la tecnologia di modifica e adattamento tramite la bollitura che consiste semplicemente nel mettere lo stesso dispositivo in acqua bollente per ammorbidirne il materiale.

Una volta che lo si rimuove e lo si lascia raffreddare ad una temperatura di sicurezza, lo si deve indossare e mordere in modo che la pressione costante esercitata permetta ai denti e alle gengive di plasmare il materiale ottenendo una forma personalizzata.

Alcuni sostengono che tale pratica può essere ripetuta fino a cinque volte. Avere la possibilità di rimodellare al meglio il dispositivo è davvero un aspetto importante di qualsiasi MAD, tuttavia è opportuno specificare che per alcune persone potrebbe essere utile ripetere più volte l’operazione a causa del continuo cambiamento della posizione dei denti nel corso dell’utilizzo che può prolungarsi fino a 15 mesi.

Micro regolazione incrementale

Alcuni dispositivi MAD sono progettati  per essere regolati prima di essere indossati. Questa è una caratteristica molto importante in quanto permette di regolare l’apparecchio per smettere di russare con maggiore precisione.

Ogni impostazione è regolabile per millimetro, in tal modo l’utilizzatore del bite puo scegliere la lunghezza più idonea e comoda.

Tutte le strutture facciali sono diverse ed i dispositivi MAD ritenuti più comodi e più efficaci sono proprio quelli che hanno questo sistema di micro regolazione.

Due prodotti che hanno questa caratteristica speciale e sono il VitalSleep e la SnoreRx.

Dental Kit per personalizzare il bite 

Esistono anche i kit per impronte dentali, si tratta di un’opzione però più costosa. I produttori dei dispositivi hanno messo in commercio, insieme ai loro prodotti, anche un vero e proprio kit per plasmare con l’argilla la propria impronta. Per effettuare questa operazione occorre preparare il composto e morderlo così da ottenere l’impronta esatta dei propri denti.

Inviando poi per posta l’impronta ottenuta al produttore, questo provvede a costruire il dispositivo orale su misura e su ordinazione in laboratorio. Questa opportunità permette di ottenere una misura molto precisa, ma può richiedere diverse settimane dall’ordine iniziale al ricevimento del prodotto finale.

Fori di respirazione

Non tutti i dispositivi hanno i fori di respirazione e non tutti i russatori ne hanno bisogno. Gli individui con problemi di sinusite o con qualche tipo di condizione medica che limita il flusso d’aria attraverso la cavità nasale possono però beneficiare di un dispositivo dotato di un foro di respirazione che può anche essere l‘ideale per coloro che dormono con la bocca aperta.

Se si sceglie uno di questi prodotti è importante considerare attentamente la dimensione del foro. Uno troppo piccolo infatti non permetterà un sufficiente passaggio dell’aria ma al contrario uno troppo grande può costringere la bocca in una posizione scomoda. Va notato che i fori di respirazione possono provocare sibili, generati dal flusso d’aria, e possono anche causare secchezza della gola e della bocca.

Costi e qualità dei dispositivi

A prima vista un prodotto super economico può sembrare un grande affare, ma se non dura o se è così scomodo che non viene mai indossato, allora sarebbe meglio decidere per un dispositivo più costoso ma nel tempo più conveniente. D’altra parte infatti, spendere un po’ di più può essere un buon investimento se effettivamente il dispositivo si indossa e funziona.

I dispositivi orali variano generalmente dai 30 ad un massimo di 200 euro. Ovviamente, se si acquista un prodotto dal dentista, il costo tende a salire notevolmente.

La maggior parte delle persone comunque vorrebbe cercare di spendere il meno possibile per l’acquisto di un bite, ma questo spesso si traduce in un errore quando lo stesso non funziona come dovrebbe, si ottiene così di aver solo perso tempo e denaro.

Con questo articolo infatti vogliamo farti evitare di commettere proprio questo errore, documentandoti prima dell’acquisto sul rapporto qualità prezzo di ciascun dispositivo antirussamento disponibile sul mercato, è possibile acquistare con la certezza quanto meno di aver risolto il problema e ritrovare la serenità di un sonno tranquillo.

Il costo è certo un fattore importante da considerare, ma non dovrebbe dettare la vostra decisione. Non è necessario ricorrere all’opzione più costosa, ciò che conta sono infatti le caratteristiche che il dispositivo.

Durata del dispostivo

Solitamente le persone che si avvicinano all’acquisto di un bite sia TDS o un MAD, credono che i tempi di durata siano molto più lunghi del tempo per cui è stato progettato il dispositivo.

Considerando che il dispositivo è qualcosa che si indossa per circa un terzo della giornata ogni singolo giorno, è comprensibile il motivo per cui la maggior parte dovrebbe essere sostituita più frequentemente di quanto ci si potrebbe aspettare.

Se si guarda il grafico fornito è facile vedere che la maggior parte dei prodotti di qualità hanno un’aspettativa di vita compresa tra 12 e i 24 mesi. Alcuni produttori raccomandano persino la sostituzione ogni tre mesi.

Ovviamente, se si pensa di sostituire il dispositivo con una cadenza trimestrale il costo potrebbe diventare un fattore eccessivamente rilevante, perciò sarebbe meglio optare nella scelta per un prodotto più resistente con una durata di vita più lunga, considerando che potrebbe costare un po’ di più inizialmente, ma nel lungo periodo potrebbe offrire un miglior rapporto costo-beneficio.

Se si dorme solo una media di cinque ore per notte, è oggettivo che il dispositivo durerà più a lungo, mentre se si tende a digrignare i denti quando si dorme questo potrebbe usurarsi più rapidamente.

Alcune informazione da conoscere

E’ normale a questo punto avere la mente affollata di domande in proposito, ecco perché qui di seguito sono proposte alcune risposte ai quesiti più frequenti che la stragrande maggioranza delle persone che russano si pongono al momento di acquistare un dispositivo orale.

Quali sono le cause del russare?

Quando si parla di russare si intende il suono creato dalla resistenza che incontra l’aria nelle vie aeree superiori. Contrariamente a ciò che crede la maggior parte della gente, il suono dovuto al russare non proviene dal naso, infatti inizia dal retro delle vie aeree, precisamente nella faringe, che si trova dietro la lingua, e che, durante il sonno, si restringe.

Circa il 50% della popolazione soffre del problema del russare durante la notte.
Quando il corpo dorme, si rilassa molto e dunque anche i muscoli che mantengono le vie aeree superiori aperte tendono a non mantenere la stessa posizione che hanno durante il giorno.

La fase più profonda del sonno, nota come sonno REM (Rapid Eye Movement) si ha quando i muscoli sono più rilassati, dunque quando le vie aeree si restringono, provocando così la vibrazione del palato molle alla base della gola. Questo è appunto il luogo da dove provengono i suoni del russare notturno.

Una varietà di fattori può causare il russare e l’apnea del sonno, vediamo di seguito:

Peso in eccesso: Anche solo un minimo di 5 chili di sovrappeso a causa di un’alimentazione sregolata o per l’esercizio fisico insufficiente, può causare il restringimento delle vie respiratorie superiori per la presenza di tessuto adiposo supplementare nella gola.

Oltre alle centinaia di altri rischi per la salute associati al fumo, russare è un’altro dei problemi che ne derivano. Per ogni sigaretta fumata in più si provoca un’irritazione delle vie respiratorie che può causare gonfiori che impediscono il corretto flusso d’aria.

Abuso di alcol e sonniferi: quando il corpo si rilassa troppo durante il sonno è più probabile che si manifestino le vibrazioni che portano a russare.

Invecchiamento: con l’età il corpo perde tono muscolare, questo processo include anche la gola che, quando ci sono meno muscoli, ha più difficoltà a mantenere libere le vie aeree e si generano con maggiore facilità le vibrazioni che fanno russare.

Allergie: quando le allergie divampano, può accadere di russare la notte a seconda di ciò a cui il russatore è appunto allergico. A volte anche una semplice congestione nasale temporanea far russare.

Posizioni nel sonno: la posizione supina è quella che predispone maggiormente a russare. Il consiglio è dunque quello di cercare di dormire sul lato, facilitando il passaggio dell’aria nelle vie aeree.

Respirare dalla bocca: quando respiriamo attraverso la bocca di notte, si crea una maggiore probabilità di russare poiché l’aria che entra nel corpo colpisce la parte posteriore della gola direttamente, cosa questa che può causare vibrazioni. Quando invece respiriamo attraverso il naso, l’aria non colpisce la parte posteriore della gola in maniera diretta, ma piuttosto vi curva intorno senza creare problemi alle vie respiratorie evitando così che si verifichino le vibrazioni.

Le ostruzioni nasali: se il naso è tappato si è costretti a respirare attraverso la bocca e per quanto necessario, non si tratta certo della pratica più idonea. La congestione nasale può infatti far russare a causa del blocco che restringe il passaggio dell’aria e crea vibrazioni.

Come funziona un MAD?

Il dispositivo di avanzamento mandibolare riduce o elimina il russare spostando la mandibola in avanti. Va posizionato tra i denti superiori e quelli inferiori, e funziona serrando il tessuto e i muscoli delle vie aeree superiori. Se la mascella si spinge in avanti infatti, per la forza di gravità, le vie aeree vengono schiacciate impedendo il normale transito dell’aria. È sufficiente inserire in bocca in dispositivo prima di andare a dormire per risolvere il disturbo.

Come funziona un TSD?

Il TSD è simile al MAD nel suo approccio, consiste infatti in un dispositivo che stabilizza la lingua e si inserisce appunto sulla punta di questa. Una volta che la lingua è in posizione corretta si crea un vuoto che la mantiene al suo posto per tutta la notte impedendo che questa ostacoli il passaggio dell’aria. Se la lingua non può ripiegarsi verso la gola le vie aeree restano aperte e non si russa.

La maggior parte di questi dispositivi orali sono dotati di un paio di alette che sporgono dalle labbra, queste aiutano a mantenere la lingua e il dispositivo in posizione avanzata corretta.

Per quanto tempo durano i dispositivi orali?

L’aspettativa di vita di questi prodotti varia da un prodotto all’altro. Se si guarda il grafico riportato, si vedrà che l’aspettativa media per la maggior parte è compresa fra i 6 e i 18 mesi. Tuttavia, potrebbe essere necessario cambiare il dispositivo anche prima di un anno, dipende dall’uso che se ne fa.

Le personali abitudini di sonno determinano la durata della vita di un dispositivo, che dunque potrà durare per un periodo di tempo più o meno lungo. Come regola generale, se si tende a digrignare i denti, il dispositivo dovrà essere sostituito con maggiore frequenza. Inoltre, bisogna ricordare che i dispositivi acquistati da un dentista hanno in genere durata più lunga che può essere misurata in anni anziché mesi.

Come va mantenuto e conservato il dispositivo orale?

E’ molto importante per la cura del dispositivo orale prestare particolare attenzione se si hanno animali domestici che amano masticare oggetti, bisogna dunque assicurarsi di tenerlo lontano da questi. I cani, in particolare, sono noti per scambiare i dispositivi orali per giocattoli da masticare. Assicurarsi di conservare correttamente il dispositivo nel suo involucro protettivo in modo sicuro in un cassetto o nella credenza è la migliore soluzione per evitare che vada distrutto.

E’ fondamentale seguire alcune semplici indicazioni quando si tratta della pulizia di un dispositivo orale. In commercio esistono alcuni liquidi detergenti specifici che possono essere acquistati anche on-line per pulire il prodotto.

Un metodo rapido e facile per pulire il dispositivo è quello di utilizzare uno spazzolino da denti e l’acqua assicurandosi che non vi resti attaccato dello sporco che contribuirebbe a far proliferare eventuali batteri o funghi.

Il MAD crea dolore alla bocca?

E’ abbastanza comune sentire un iniziale disagio della mascella quando si inizia a indossare un MAD perché i muscoli sono costretti a rimanere tesi e la mascella si mantiene in una posizione innaturale. Ogni volta che si fanno lavorare i muscoli in modo diverso bisogna aspettarsi un indolenzimento all’inizio del trattamento, un po’ come accade quando si inizia un regime di allenamento estremo dopo periodi di inattività.

Generalmente, il dolore dura da tre a sette giorni, dunque bisogna lasciare il tempo necessario ai muscoli di abituarsi a questo posizionamento innaturale. Se invece il disagio non diminuisce nell’arco di pochi giorni, è necessario interrompere l’uso e parlare con uno specialista di cure dentistiche o un medico circa le opzioni per eliminare il fastidio.

I dispositivi orali possono essere indossati con le protesi?

I TSD possono aiutare sensibilmente i russatori che indossano le protesi. Dal momento infatti che non c’è bisogno di mordere fisicamente l’apparecchio per tenerlo in posizione, i denti non vengono compromessi e per lo più il dispositivo si trova collocato sul lato esterno delle labbra.

I MAD non sono invece un’opzione consigliata per i portatori di protesi, perché richiedono appunto di mordere il dispositivo. Alcuni di questi dispositivi sono compatibili con la protesi, nella tabella dove sono stati elencati i diversi bite in commercio c’è una colonna dedicata proprio all’utilizzo o meno di un dispositivo MAD per chi ha la protesi.

Il dispositivo orale impedisce il danneggiamento dei denti?

Una delle caratteristiche più importanti dei bite denti antirussamento è che questi possono effettivamente risolvere il problema di russare e anche quello di digrignare i denti durante al notte. La maggior parte di questi prodotti sono costruiti con un materiale simile a quello utilizzato per le protezioni dentali.

Essi vengono posizionati tra le due arcate dentali e sono in grado di contrastare i danni provocati dal digrignamento. Se si utilizza un MAD come protezione dentale bisogna verificare insieme con il produttore che il prodotto sia una soluzione pratica anche per questo disturbo.

Che cosa succede se il russare persiste anche durante l’utilizzo del dispositivo orale?

Non c’è alcuna garanzia che il russare verrà del tutto eliminato appena si inizia ad utilizzare un dispositivo antirussamento. I prodotti infatti non funzionano ugualmente per tutti, ma di certo per la maggior parte degli utenti. Si potrebbe anche notare che un dispositivo orale potrebbe funzionare per un periodo prolungato di tempo, 6 mesi o un anno o più, ma smette di funzionare dopo in seguito magari ad usura.

La prima cosa da fare è dunque assicurarsi che il dispositivo venga usato in modo appropriato se ci si accorge di russare ancora durante l’utilizzo del prodotto. E’ opportuno poi assicurarsi che le impostazioni siano corrette e se si utilizza un dispositivo MAD, bisogna verificare che la mascella inferiore sia estesa in avanti.

Il dispositivo potrebbe anche essere dotato di ulteriori impostazioni che è possibile utilizzare, come le regolazioni di precisione che consentono ancora di più l’estensione della mascella per ridurre il russare.

E’ bene comunque assicurarsi di non superare le istruzioni prescritte sull’estensione della mascella. Un’altra spiegazione possibile se si continua a russare andrebbe ricercata nel controllo del peso, in quanto se si è accumulato un po’ di peso in più questo potrebbe essere il responsabile del persistere del problema. E’ stato dimostrato che essere in sovrappeso può causare o amplificare il russare; ecco perché talvolta il dispositivo potrebbe non essere così efficace come all’inizio.

Perdendo il peso in eccesso la situazione potrebbe dunque migliorare velocemente perché viene migliorata la respirazione durante la notte e si riduce o scompare il russare. Recenti studi scientifici hanno messo in evidenza una relazione tra il sovrappeso e il  russare e anche fra l’eccesso di peso e l’apnea del sonno.

Un’altra causa del russare nonostante l’uso di un dispositivo orale può essere l’abuso di alcol. E’ bene dunque assicurarsi di non bere bevande alcoliche almeno quattro ore prima di dormire.

Infine, bisogna prestare attenzione alla posizione in cui si dorme perché questa potrebbe essere la causa del russare. Mentre dormire sulla schiena, nota anche come posizione supina, può aumentare il russare, dormendo su un fianco si può contribuire a ridurre il problema.

Russare potrebbe anche essere un segno di apnea del sonno, in questo caso si dovrebbe consultare un medico per effettuare l’eventuale diagnosi.

Quali sono le complicazioni delle migliori soluzioni per smettere di russare?

E’ opportuno chiarire che esistono alcuni rischi e complicazioni associati ai bite antirussamento

Quasi tutti i prodotti aderiscono fortemente sui denti e per questo motivo potrebbero causare qualche problema relativo allo spostamento degli stessi dalla loro posizione originale.

Dal momento che i dispositivi vengono indossati per un’intera notte di sonno, che può essere di otto ore o più, lo stress a carico dei denti può causare problemi di allineamento del morso.

Ciò a volte determina al momento del risveglio, la sensazione di percepire la mandibola e la mascella fuori posto o disallineate.
Questa fastidiosa sensazione è più evidente al mattino nel momento del risveglio, magari durante la colazione i denti potrebbero dare la percezione di non incastrarsi fra loro correttamente come fanno di consueto, normalmente però questa condizione migliora in pochi giorni dal primo utilizzo.

Come per tutti i prodotti medici, esiste anche per i dispositivi orali il rischio di complicanze.

La sensazione di disallineamento dei denti può essere evitata utilizzando dispositivi GMSS TSD poiché questi a differenza dei MAD non fanno presa sui denti e dunque non causano loro alcun problema.

E’ necessario farsi visitare da un dentista e ottenere una prescrizione per ordinarlo?

Non c’è una risposta affermativa o negativa per questo quesito, sia i TSD sia i dispositivi MAD infatti cadono sotto il titolo “Classe II Dispositivo Medico” da parte della FDA. Per questa impostazione predefinita, questi prodotti richiedono di norma una prescrizione.

Tuttavia, grazie alle istruzioni adeguate per l’uso spiegati nel Code of Federal Regulations, c’è un modo per aggirare questo requisito, è infatti possibile leggere il profilo tecnico, se lo si desidera, ma non è necessaria una prescrizione prima di ordinare uno di questi dispositivi antirussamento on-line.

I dispositivi adeguati da acquistare sono oggetto di sconti su eBay?

Considerando che questo prodotto deve essere utilizzato in bocca e può dunque influenzare la salute e la vita di ciascuno, si consiglia di riflettere attentamente prima di comprare un prodotto, senza marca a buon mercato su eBay. È possibile trovare i dispositivi a buon mercato persino a 5 euro, ma di certo si avrà difficoltà a trovare tutte le opportune informazioni sul prodotto.

Se non si conosce la composizione dei materiali con cui è stato costruito il dispositivo, non si può nemmeno sapere se contenga il BPA.

Inoltre, dal momento che molti di questi prodotti non di marca sono spediti da oltreoceano, è quasi impossibile trovare recensioni sugli stessi o sulla società di produzione.

Questo non vuol dire che eBay venda solo prodotti economici e potenzialmente pericolosi, l’importante è assicurarsi che i dispositivi siano corredati da descrizioni accurate.

Non è d’obbligo scegliere il prodotto più costoso sul mercato, ma è fondamentale che sia il marchio sia la casa produttrice siano di fiducia, abbiano dunque una solida reputazione in merito alla produzione dei dispositivi. Bisognerebbe infine assicurarsi di comprare un prodotto che la Food and Drug Administration ha approvato.

Il dispositivo orale può curare anche l’apnea ostruttiva del sonno?

In alcuni casi, i dispositivi orali possono essere utili per curare anche questo disturbo del sonno, ma dipende da quale tipo di apnea si è affetti.

Ve ne sono due tipi diversi:

Apnea notturna centrale – CSA: si verifica quando i polmoni non ricevono il comando dal cervello che dice loro di respirare.

Apnea ostruttiva del sonno – OSA si verifica quando è presente un’ostruzione delle vie aeree superiori.

Entrambe le varietà sono considerate gravi e, nello specifico se si dispone di CSA, è bene non utilizzare un dispositivo orale che può causare gravi effetti negativi per la salute o addirittura rivelarsi fatale. Pertanto, è molto importante sapere di quale tipo di apnea del sonno si soffre prima di utilizzare un apparecchio orale.

Questa condizione non si può auto-diagnosticare, è fondamentale consultare un medico, più precisamente uno specialista del sonno. Abbiamo scritto un articolo abbastanza completo sulle tipologie e cause dell’apnea che puoi leggere qui.

Si può respirare con la bocca mentre indossa un dispositivo orale?

Se si acquista un dispositivo con un foro di respirazione, allora si sarà in grado di respirare attraverso la bocca, se invece il dispositivo non prevede il foro di respirazione questo non sarà possibile.

Se si acquista un dispositivo orale dotato di foro di respirazione è opportuno assicurarsi che questo abbia la dimensione giusta, infatti uno troppo grande affaticherà la mascella, mentre uno troppo piccolo limiterà il flusso d’aria.

C’è la possibilità di inghiottire il dispositivo mentre si dorme?

Un prodotto approvato dalla  Food and Drug Administration o da qualsiasi altro servizio di regolazione del governo è considerato sicuro. Questi dispositivi non costituiscono nessun rischio di soffocamento.

Tuttavia, in passato alcuni prodotti potenzialmente pericolosi sono stati approvati da tali organizzazioni. Questo non si applica necessariamente ai dispositivi orali ma piuttosto ai giocattoli, alle automobili, al cibo, eccetera. Nulla è garantito al 100%, ma se è stato approvato gli elementi non causano problemi.

Qual è il metodo ebollizione del dispositivo?

Nelle informazioni relative al dispositivo al momento dell’acquisto si potrà leggere la dicitura relativa all’ebollizione dell’apparecchio. Si tratta semplicemente di un metodo che viene utilizzato per creare una calzata personalizzata con alcuni apparecchi antirussamento.

I prodotti che utilizzano questo metodo possono essere messi per alcuni minuti in acqua bollente per ammorbidirne il materiale. Dopo essere stati rimossi e raffreddati a temperatura ambiente possono poi essere posizionati in bocca dove bisogna plasmarli mordendoli fortemente. Questo crea una vera e propria impronta sul materiale ammorbidito in modo tale che quando si raffredda e si indurisce, resti stampato con la forma dei denti dell’utente.

Si tratta di un’alternativa meno costosa a quei dispositivi orali che utilizzano i kit per impronte dentali, ossia il kit fornito dal produttore per prendere la propria impronta dentaria prima di acquistare il dispositivo che viene poi costruito su misura.

Come si pulisce il dispositivo?

La pulizia e la disinfezione del dispositivo è un aspetto molto importante per la salute. Fortunatamente, entrambi i prodotti sia il MAD sia il TSD sono abbastanza facili da disinfettare. La maggior parte di essi possono semplicemente essere puliti con uno spazzolino da denti e con del dentifricio. Tuttavia, ci sono alcuni che richiedono una soluzione di pulizia specifica da utilizzare, in questi casi si devono consultare le istruzioni per la cura fornite dal produttore.

Bisogna tenete a mente che un dispositivo ha numerosi angoli e fessure che sono perfetti per la proliferazione di batteri e che quindi richiedono una più attenta pratica di pulizia.

Il MAD può essere rimodellato con il metodo dell’ebollizione?

Nella maggior parte dei casi il materiale di questi dispositivi può essere riscaldato e raffreddato circa 2 o 3 volte. E’ molto facile creare dunque una calzata personalizzata, ma niente panico se non si ottiene la forma più confortevole al primo tentativo. È importante comprendere però che ogni volta che il materiale viene manipolato tende ad usurarsi un poco.

E’ opportuno consultare sempre le istruzioni per la cura del dispositivo e alcuni prodotti affermano di poter essere bolliti e morsi fino a cinque volte.

Cosa significa per un dispositivo essere stato autorizzato dalla FDA?

Se un dispositivo orale è stato approvato dalla Food and Drug Administration, allora generalmente viene considerato sicuro.

La FDA è responsabile di fare test approfonditi sui prodotti alimentari, sui farmaci, sui prodotti biologici, cosmetici, sui dispositivi medici, e su innumerevoli altri prodotti per proteggere la salute pubblica.

Con l’ATM (disturbo temporo-mandibolare) si può usare un dispositivo?

Il disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare ha diverse cause tra cui quella del morso disallineato che provoca l’usura e la lacerazione della cartilagine, la dislocazione e l’artrite. Può causare inoltre dolori alla mandibola, alle orecchie e mal di denti.

Poiché le cause e i sintomi di tale condizione sono tutti principalmente legati alla bocca e alla mascella, i produttori sconsigliano l’utilizzo del MAD in quanto può peggiorarne i sintomi.

Il TSDS invece viene proposto come una possibile soluzione da utilizzare con ATM, ma è importante ricordare che solo uno specialista sanitario qualificato per assistere l’utente nella scelta di quale antirussamento sia adatto alle proprie specifiche esigenze individuali, quindi è opportuno chiedere il consiglio di un esperto prima di utilizzarlo.

Perché viene chiesto di compilare un questionario per l’acquisto on-line?

Alcuni produttori sono tenuti a fare alcune domande circa la condizione di salute degli utenti per assicurarsi che il loro prodotto sia adatto per le esigenze dell’acquirente. E’ un modo per tutelare sia il consumatore sia il produttore legalmente.

E’ importante rispondere a tutte le domande in modo sempre veritiero nell’interesse di entrambe le parti.

Il MAD o il TSD sono dispositivi sicuri da usare?

Questi dispositivi sono considerati sicuri in queste condizioni:
Se si utilizza il prodotto solo per gli scopi previsti e si seguono le istruzioni del produttore.

Se la FDA o un’altra agenzia di regolamentazione di fiducia approva il dispositivo.

Se non si soffre di malattie delle gengive, dei denti, di ATM, o di qualsiasi altra condizione medica che potrebbe essere aggravata da indossare uno di questi dispositivi.

Quale prodotto dovrei acquistare?

Ciascuna persona ha una bocca diversa da un’altra, allo stesso modo ogni dispositivo dev’essere specifico per l’uso di ognuno e potrebbe non andar bene ad un altro.

Dal momento che esistono oltre 100 prodotti sul mercato può ovviamente apparire difficoltoso effettuare la scelta più corretta.

Se si preferisce non spendere un sacco di tempo a leggere le recensioni, si prega di dare un’occhiata a questo articolo cliccando sul link: Il mio dispositivo orale.
Si tratta di una lista di tre prodotti ritenuti le migliori opzioni disponibili per le persone che soffrono del problema di russare.

SHARE