Home Dormire bene Materassi in memory foam o materassi a molle: quale scegliere

Materassi in memory foam o materassi a molle: quale scegliere

0
SHARE

In un precedente articolo abbiamo visto quale scegliere tra un materasso in memory e uno in lattice. In questo articolo abbiamo deciso di mettere a confronto due tipi di materassi ampiamente presenti sul mercato dei prodotti da camera, stiamo parlando dei materassi in memory foam e di quelli a molle.

Materasso in memory foam o materasso a molle quale scegliere

La maggior parte delle persone ricorderà senza dubbio i vecchi cari materassi a molle, anzi in molti probabilmente si saranno chiesti più di una volta come mai questi vengano ancora prodotti ora che si sono scoperte molte nuove tecnologie, la risposta è molto semplice e va individuata nel prezzo, infatti, i materassi a molle sono davvero molto economici da fabbricare e dunque anche da comprare rispetto a tutte le altre tipologia di materassi esistenti.

Negli anni il metodo di costruzione dei materassi a molle, per questo motivo, non si è modificato e in tutta franchezza possiamo dire che non ci sono sostanziali differenze fra un prodotto acquistato dieci anni fa ed uno fresco fresco di consegna.
Al di là di questa doverosa premessa, vorremmo qui mettere a confronto i materassi a molle con i materassi in memory foam di ben più recente ideazione in tutti i loro aspetti sia positivi sia negativi per dar modo a chi al momento si trova a dover acquistare un nuovo materasso di scegliere liberamente quello che faccia al proprio caso avendo a disposizione tutte le informazioni in merito. In un precedente articolo abbiamo recensito i migliori materassi in memory foam, in modo tale da avere una panoramica migliore sulla scelta finale.

Materassi in memory foam: Aspetti positivi e Aspetti negativi

Aspetti positivi

Iniziamo con la descrizione degli aspetti positivi dei materassi in memory foam che negli ultimi anni stanno spopolando sul mercato dei prodotti da camera surclassando gli altri concorrenti. Una prima caratteristica che occorre mettere in luce è la maggiore precisione nel metodo di fabbricazione di questi rispetto agli antiquati materassi a molle. La tecnologia alla base della produzione dei materassi in memory foam è senza dubbio ben più all’avanguardia sia nella differenziazione fra quelli più rigidi e quelli più soffici, sia per i diversi strati con cui sono costruiti, si tratta di una precisione che in alcun modo si può sperare venga garantita dalle molle elicoidali dei materassi a molle.

Non è raro che chi ha sempre dormito su uno dei materassi in memory foam non abbia idea di che cosa significhi soffrire di dolori e indolenzimenti della schiena e del collo derivati dalle ore di sonno, questo perché i materassi in memory foam fornisco un supporto in grado di adattarsi alla naturale conformazione del corpo prevenendo all’origine l’insorgere di queste fastidiose problematiche.

Acquistare uno dei modelli di materassi in memory foam può essere un’ottimale soluzione anche per chi invece risente in maniera sporadica o cronica di frequenti dolori più o meno gravi alla schiena e al collo, a differenza di uno dei materassi a molle infatti, quello in memory foam è stato progettato per sostenere efficacemente il corpo come quasi se fosse composto al suo interno da miliardi di molle minuscole che si adattano perfettamente alle naturali curve di ciascuno come farebbe un abito cucito su misura.
Un ulteriore vantaggio dell’acquisto di uno dei modelli disponibili di materassi in memory foam riguarda la lunga durata del prodotto e la garanzia prolungata di cui tutti i modelli dispongono, questo è possibile perché i materiali utilizzati dai produttori sono decisamente migliori rispetto a quelli con i quali sono stati realizzati i comuni materassi a molle. Infine, ma non per importanza, occorre ricordare che i materassi in memory foam in genere sono dotati della certificazione CertiPUR-US un’ulteriore garanzia della loro sicurezza sia nei riguardi dei clienti sia dell’ambiente.

Aspetti negativi

Passiamo ora all’analisi degli aspetti negativi dei materassi in memory foam, la prima caratteristica fra questi che è stata messa evidenza dai consumatori riguarda il fatto che trattengono il calore e non assicurano un naturale ricircolo dell’aria. Proprio in merito a questo dato occorre tuttavia specificare che alcuni modelli presenti sul mercato fra i materassi in memory foam,  sono stati progettati con un sistema apposito che favorisce la circolazione dell’aria contrastando la tendenza della gomma piuma a trattenere il calore al fine appunto di ovviare a questo problema. Nella recensione ai migliori materassi in memory foam abbiamo avuto modo di recensirne alcuni.
Un’altro aspetto del quale si sono lamentati molti dei clienti che hanno acquistato uno dei materassi in memory foam riguarda il metodo di confezionamento del prodotto, potrebbe infatti essere necessario attendere che il materasso si espanda in maniera adeguata prima di poterlo utilizzare, e in alcuni casi, durante questa fase, il materasso può rilasciare un odore sgradevole dovuto ai gas che devono fuoriuscire dall’interno mentre questo prende forma.
Infine, in molti lamentano il fatto che il prezzo dei materassi in memory foam sia superiore a quello dei materassi a molle, un dato innegabile anche se occorre tener presente che sono anche più duraturi, per non parlare poi dei vantaggi che apportano alla salute della schiena grazie alle moderne tecniche di fabbricazione già citate in precedenza.

Materassi a molle: Aspetti positivi e aspetti negativi

Aspetti positivi

E’ opportuno analizzare, così come per i primi, anche gli aspetti positivi dell’acquisto di uno dei materassi a molle presenti sul mercato dei prodotti da camera. Prima di tutto, com’è stato già anticipato poco sopra, questi sono decisamente meno costosi degli altri modelli di materassi esistenti, la ragione principale di questo significativo vantaggio economico va ricercata nella semplicistica tecnica di produzione con cui vengono fabbricati che apporta costi relativamente molto bassi alle aziende.
Per quanto concerne il confezionamento poi vi è una totale differenza con i materassi in memory foam, infatti per i materassi a molle non occorre attendere che siano pronti all’uso, possono essere utilizzati fin già dal primo momento dell’acquisto e, sempre per la totale differenza di materiali utilizzati per la fabbricazione, non generano nessun tipo di odore sgradevole come accade per la gomma piuma quando è nuova. Anche il problema relativo al calore viene meno quando si parla dei materassi a molle dal momento che questi permettono il circolo dell’aria durante la notte e non trattengono il calore che può creare disagio mentre si dorme.

Aspetti negativi

Per coloro che soffrono di più o meno acuti dolori alla schiena e al collo occorre specificare che i materassi a molle non rappresentano la scelta più adatta, infatti non sono affatto in grado di sostenere la naturale forma del corpo evitando l’insorgere di questi disturbi. Per chi soffre di cervicalgia la scelta di un cuscino per cervicale può essere decisamente la scelta migliore.

Sui materassi a molle infatti il peso corporeo non viene distribuito in modo uniforme con il risultato che alcune aree risentiranno più di altre di una maggiore pressione da schiacciamento contro la superficie del materasso stesso, un disagio questo che potrebbe causare problemi alla colonna vertebrale o alle articolazioni.
Un’ultima lamentela sui materassi a molle riguarda la limitatezza della garanzia, infatti è praticamente impossibile trovare un materasso di questo tipo che fornisca una garanzia superiore a 10 anni, ciò è dovuto al più rapido deterioramento dei materiali rispetto ai materassi in memory foam.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here