Quale materasso scegliere per dormire bene?La posizione è FONDAMENTALE nella scelta

Ognuno ha le proprie abitudini riguardo la posizione in cui preferisce dormire, ma per quanto personale sia, in fin dei conti le principali sono tre: la posizione supina, quella laterale e infine quella sullo stomaco o, come viene in genere chiamata, “a pancia sotto”. In un precedente articolo abbiamo visto quali sono i migliori cuscini per chi dorme su un fianco, e quali sono i migliori materassi in memory foam in base anche alla posizione in cui si dorme, questo perchè in alcuni casi la posizione può essere dovuta a problemi si schiena o spalle.

quale materasso scegliere per dormire bene

Molte persone durante la notte non mantengono la stessa posizione, ma al contrario tendono a variare fra un tipo e l’altro nel corso delle ore di sonno, a prescindere da questi movimenti incoscienti della notte, va detto che comunque è il modo in cui ci si addormenta che deve essere tenuto in conto quando si decide di acquistare un nuovo materasso, è infatti questa la posizione da considerare predominante.

Posizione supina

Coloro che dormono in posizione supina sono molto più suscettibili di altri ai mal di schiena e ad altri indolenzimenti del corpo derivati dalle ore di sonno.

I dolori si presentano a causa della maggiore quantità di tensione che subisce la colonna vertebrale quando proprio su di lei ricade tutto il peso del corpo per diverse ore. Nel momento in cui si va a dormire probabilmente questa forte e gravosa pressione non viene percepita, ma con il passare del tempo, quando già ci si è addormentati, la colonna vertebrale con la sua naturale curvatura, comincia a risentire del peso che la forza ad assumere una conformazione differente da quella propria.

Il primo passo verso la risoluzione di questo problema è capire che, quando si dorme in posizione supina, si ha bisogno di un sostegno maggiore sul quale riposare, ciò risulta primario soprattutto nel momento di acquistare un nuovo materasso proprio perché è questa presa di coscienza a determinare il giusto acquisto. Per tutti gli utenti che sono proprio in questo momento alla ricerca del materasso giusto da comprare e rientrano nella categoria dei dormienti in posizione supina il consiglio è quello di ricercare un materasso della linea in memory foam che sia di media rigidità (leggi come scegliere un materasso in base alla scala di rigidità), leggermente più morbido del modello base, ma senza esagerare perché infatti anche un materasso eccessivamente soffice può portare l’insorgere di dolori scheletrici e muscolari a causa dell’eccessivo sprofondamento.

Altri fattori che devono essere presi in considerazione al momento dell’acquisto di un materasso nuovo sono il peso corporeo, le proprie preferenze e se si condivide o meno il letto con un partner, ma resta comunque la posizione in cui si dorme la variabile principale da considerare.

Posizione di lato

Si rallegrino tutte le persone che amano dormire di lato dal momento che proprio questa posizione è considerata dagli esperti la più salutare e benefica fra le posizioni in cui è possibile dormire.

Il primo vantaggio apportato all’organismo dalla posizione di lato riguarda il benessere dello stomaco infatti è proprio il dormire sul fianco che previene l’insorgere dei problematici fastidi derivati dal reflusso gastro-esofageo, motivo per il quale viene infatti raccomandata alle donne in stato di gravidanza.

Un altro beneficio garantito dal dormire di lato riguarda l’apparato respiratorio, grazie alla conformazione che infatti assumono le vie respiratorie mentre si dorme sul fianco, l’aria passa più agevolmente e senza incontrare nessun ostacolo, questo può essere facilmente osservato da chi risente del problema di russare mentre dorme, un fastidio che nella maggior parte dei casi questa posizione del sonno è in grado di eliminare.

Anche in questo caso il consiglio riguardo l’acquisto di un nuovo materasso è orientato verso un modello in memory foam in quanto il tradizionale materasso a molle non è in grado di adeguarsi in maniera opportuna alla curva laterale del corpo con il risultato di esercitare una certa pressione in determinati punti che può dar vita a indolenzimenti diffusi.

Se sei indeciso tra un materasso a molle o in memory foam ti consigliamo la lettura di questo articolo: Materassi in memory foam o materassi a molle: quale scegliere

I dolori più comuni per coloro che amano dormire di fianco colpiscono in genere le spalle, il collo e i fianchi, ma se ci si impegna nell’acquisto di un materasso che sostenga adeguatamente queste parti del corpo, il problema potrà essere affrontato e risolto in un baleno dimenticando quella tremenda sensazione di svegliarsi al mattino come se si fosse invecchiati di 10 anni durante la notte. Altri fattori che intervengono nella scelta sono lo spessore e la densità di materiale nella scelta di un materasso in memory foam, ma in questo caso occorre tener presenti anche le proprie preferenze personali. Il consiglio dunque per tutti coloro che amano dormire di fianco è quello di scegliere un materasso in memory foam che sia stato costruito appositamente per sostenere i fianchi, le spalle e in una certa misura anche la colonna vertebrale, poiché queste sono le aree in cui viene esercitata la maggiore pressione mentre si dorme.

Anche per la densità del materasso da non confondere con la rigidità, abbiamo dedicato un articolo: Come scegliere la giusta densità del materasso in memory foam

Posizione a pancia sotto

materasso per chi dorme di pancia in sottoMolti ritengono che questa sia la posizione più comoda per dormire ma in realtà, secondo il parere degli esperti, si tratta di quella meno naturale da far assumere al proprio corpo quando si dorme, questo è dunque il motivo del perché tale posizione sia senza dubbio quella che provoca la maggior parte dei dolori alla schiena e nell’area del busto, l’area appunto sulla quale si riversa un’eccessiva pressione a causa del peso corporeo che vi ricade totalmente.
E’ indubbio che nessuna persona abituata da sempre a dormire in una certa posizione vorrebbe doverla cambiare o potrebbe quanto meno provarci senza disagio, per questo motivo i costruttori dei materassi in memory foam hanno ideato delle soluzioni che vengono incontro alle personali esigenze degli utenti qualunque sia la posizione in cui essi sono soliti dormire.
La maggior parte dei dolori di cui si risente al risveglio infatti sono da imputare al materasso che probabilmente non è idoneo per supportare efficacemente la schiena e le articolazioni durante le ore della notte. Per tutti coloro che si riconoscono in questa descrizione è di certo giunto il momento di cambiare il proprio materasso con uno nuovo che tenga conto delle personali peculiarità, come appunto la posizione in cui si dorme. Nel caso particolare di coloro che amano dormire a pancia sotto il consiglio è quello di acquistare un materasso che non sia troppo rigido da comprimere eccessivamente e al contempo non troppo morbido in cui si sprofondi poiché forzerebbe la schiena ad assumere una curva del tutto innaturale.

Ulteriori informazioni

Sul web esiste la possibilità di condurre ricerche molto specifiche riguardo tutti i tipi di materassi in memory foam esistenti ciascuno con le proprie caratteristiche specifiche che si adattano alle singole esigenze di ciascuno, ma come ulteriore variabile da considerare non bisogna dimenticare di tener conto anche del cuscino che, così come il materasso, gioca un ruolo chiave per il buon riposo notturno. Se vuoi risparmiare tempo e denaro ti consigliamo la lettura di due articoli specifici nella scelta del cuscino e del materasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *