Quando le malformazioni dei denti fanno russare

Quando le malformazioni dei denti fanno russare

0
SHARE

Dietro il fenomeno del russare possono nascondersi malformazioni più o meno gravi del cavo orale, come quello dei denti oppure del palato. Questo disturbo, di cui soffre il 45% degli adulti, è spesso la prima causa di un’apnea ostruttiva o di una scarsa qualità del sonno

Apnea-del-sonno-sintomi-rimedi-conseguenze

Il russare è un fenomeno molto diffuso e del quale, stando alle stime ufficiali, soffre ben il 45% degli adulti a partire dai trent’anni in su. Il rumore, che può essere più o meno fastidioso, proviene da alcune malformazioni del palato o di altri tessuti molli, come la gola, il naso o la bocca, che vibrano sotto l’effetto dell’aria.

Purtroppo per noi non esistono cure farmacologiche in grado di sconfiggere in modo definitivo questo problema, che spesso può causare non pochi problemi o malumori da parte della persona che condivide il letto con il “russatore”. Tuttavia, se si tratta di un fatto molto grave e che pregiudica anche la qualità del sonno e la vita quotidiana, è possibile risolverlo attraverso una piccola operazione chirurgica che in genere va a toccare i tessuti coinvolti. Prima di tutto però, vediamo quali sono le cause più frequenti che scatenano quest’attività respiratoria molto rumorosa.

Quando le malformazioni dei denti (e non solo) fanno russare, i sintomi più frequenti

Oltre alle malformazioni dei denti, che in alcuni casi possono provocare dei fischi molto fastidiosi, il russare può essere scatenato anche da uno scarso tono muscolare della lingua e della gola. Se i muscoli sono infatti troppo rilassati, la lingua può ricadere all’indietro nella gola, oppure può anche accadere che i muscoli della gola, a seguito di questo rilassamento, si restringano e impediscano una corretta respirazione.

Anche un ingombro eccessivo nella gola può provocare il russamento. Molti pediatri hanno potuto osservare che, in presenza di malattie alle tonsille oppure di adenoidi gonfie,  i bambini tendono a russare molto di frequente e anche ad avere maggiori disturbi del sonno.

Da non sottovalutare anche il palato o l’ugola troppo molle o troppo lungo/a. In presenza di queste condizioni si può avere una parziale ostruzione dell’apertura tra il naso e la gola oppure la produzione di un suono vibrato.

Quando la malformazione dei denti fa russare, rimedi

Oltre alla via chirurgica, che peraltro si potrebbe prendere in considerazione solo nei casi più gravi, esistono dei metodi meno invasivi per curare la malformazioni del palato e che possono combattere in modo efficace il russamento. Uno dei più consigliati è quello di cambiare stile di vita, ad esempio perdere peso, evitare di consumare alcol prima di andare a dormire, smettere di fumare e praticare regolarmente dell’attività fisica.

Tuttavia, se il disturbo dovesse persistere, è possibile anche usare dei cerottini per il naso oppure dei dilatatori. Quest’ultimi hanno lo scopo di liberare le vie aree e di permettere il passaggio normale del respiro, evitando così la comparsa del fenomeno del russare.

SHARE

LEAVE A REPLY