Quanto dorme un neonato – Consigli per le neomamme

Quanto dorme un neonato – Consigli per le neomamme

0
SHARE

Molte mamma si chiedono quanto dorme un neonato oppure quanto ore dovrebbe dormire un neonato nella sua fase principale di sviluppo…

Quanto dorme un neonato.

La necessita di dormire è un fattore indispensabile per la vita dell’uomo, regola ed equilibra le funzioni vitali, ancor più è fondamentale per il neonato che a queste aggiunge lo sviluppo fisico e psichico concentrato soprattutto nei primi mesi di vita.

Quanto dorme un neonato – Il sonno del neonato

Il sonno del neonato è argomento e pensiero quotidiano per le neo mamme o per quelle che si accingono a diventarlo, queste si chiedono quanto dorme un neonato, quale è la qualità del suo sonno e quale ritmo deve avere il ciclo sonno-veglia per garantire al loro piccolo il benessere di cui necessita nel primo periodo di vita così importante e delicato. Il neonato ha un ciclo del sonno molto diverso da quello di un adulto ma anche da quello di un bambino all’età di cinque o sei anni. Le giuste ore di sonno per un neonato vanno dalle sedici alle venti ore distribuite in maniera arbitraria nell’arco di ventiquattro ore totali. Lo scarto che intercorre fra sedici e venti ore è dato dal fatto che tutti i bambini, anche appena nati, sono diversi tra loro e per questo è importante che ogni mamma impari a conoscere le necessità del proprio bambino senza fare inutili paragoni con altri o affidarsi troppo a range ristretti di ipotetica normalità.

Leggi anche:  Eccessiva sonnolenza diurna: sintomi, cause e trattamenti

L’importanza del sonno nel neonato

Quanto dorme un neonato dipende dunque dalle singole caratteristiche purché, naturalmente, non si scenda oltre la soglia minima. Il sonno nel neonato è fondamentale perché è proprio durante quel momento che l’ipofisi, l’importante ghiandola endocrina situata alla base del cranio, secerne l’ormone della crescita che agisce sia sulle capacità di sviluppo fisico sia psichico del neonato. Più e meglio dorme dunque, più cresce bene. Non va sottovalutata neanche la massiccia dose di informazioni che durante la veglia giunge al neonato abituato alla serenità e alla familiarità del grembo materno. Tutta le informazioni che il neonato recepisce è proprio durante le ore di sonno che vengono rielaborate e archiviate dando così inizio all’apprendimento che nei primi mesi è costante e continuato.

Quanto dorme un neonato: le fasi della nanna

Il sonno nel neonato dovrebbe quindi essere compreso fra le sedici e le venti ore, ma a differenza degli adulti o di bambini più grandi, il neonato prima dei tre mesi non ha di norma un ciclo del sonno bene definito. Il sonno del neonato è infatti di natura prettamente casuale e viene articolato in alternanza ai pasti e a momenti di veglia vigile. Il momento del sonno varia anche di durata a seconda dei momenti e delle necessità soggettive del bambino, può durare pochi minuti fino a un massimo di quattro ore di fila dopo le quali in genere si risveglia per mangiare.

Leggi anche:  Come dormire bene - consigli base per il buon sonno

Nell’arco delle ventiquattro ore il bambino appena venuto al mondo affronta dunque molti cicli del sonno che si susseguono e iniziano a regolarizzarsi e ad essere pressoché concentrati durante la notte intorno ai tre mesi, da qui fino poi ai sei mesi il neonato inizia ad affrontare con più facilità le ore di sonno continuo notturno. Il ciclo del sonno del bambino, così come nell’adulto, si suddivide nella fase di sonno attivo, chiamato sonno rem, e quella di sonno profondo, non-rem, la differenza sussiste nella durata, quello del neonato infatti in genere interessa un tempo totale di circa cinquanta minuti, ecco dunque perché non bisogna preoccuparsi se inizialmente il neonato affronta sonnellini di breve durata, ciò non significa che non abbia dormito bene o che il sonno sia di scarsa qualità.

E’ importante ricordare quando si parla del sonno di un neonato che per quanto piccolo possa essere il bambino sa dormire fin da prima del parto, è un meccanismo naturale che ha imparato da solo e che anche dopo la nascita regola in maniera naturale e soggettiva. E’ bene perciò consultare a tal proposito il pediatra solo se il sonno nel neonato non rispetta le generali linee guida e, nel caso dormisse troppe poche ore, applicare eventuali rimedi naturali per favorirne il corretto riposo.

REVIEW OVERVIEW
Valutazione
SHARE

LEAVE A REPLY