Valeriana benefici e controindicazioni

Valeriana benefici e controindicazioni

0
SHARE

La valeriana è una pianta famosa fin dai tempi dell’Antica Grecia per le sue proprietà calmanti. Fà parte delle piante della famiglia delle valerinacee nota per le sue proprietà rilassanti, utili per il’insonnia  e i disturbi d’ansia;

pianta di valeriana da cui vengono fatte le compresse

La valeriana è una pianta erbacea perenne caratterizzata da un fusto eretto e da piccoli fiori raggruppati in una infiorescenza. Il genere Valeriana comprende più di 250 specie, ma la varietà officinalis è quella più utilizzata IN FITOTERAPIA. E’ possibile assumere la valeriana in molti varianti: possiamo trovarla in compresse erboristiche, gocce oppure essiccata o fresca da mangiare come insalata.

 I  BENEFICI DELLA VALERIANA IN COMPRESSE 

Bisogna dire che gli effetti maggiori si ricavano dall’estratto della radice e quindi dalle gocce o compresse. Nella valeriana in  compresse sono concentrati gli olii essenziali dagli effetti antispastici che producono effetti calmanti. Inoltre è ricca di flavonoidi utili per riequilibrare l’apparato endocrino, glucidi, carboidrati. Tra i benefici:

favorisce il sonno: i principi attivi della valeriana esercitano la loro azione sul sistema nervoso centrale, con effetti sedativi in grado di migliorare la qualità del sonno.

 cura l’ansia: grazie alle sue proprietà sedative, la valeriana è impiegata anche per contrastare gli stati d’ansia come palpitazioni, e nervosismo. Una vera e propria alternativa naturale come ansiolitico rispetto  a farmaci che possono causare effetti collaterali.

Leggi anche:  Disturbi del sonno: suddivisione e rimedi consigliati

allevia i dolori mestruali: studi dimostrano che bassi dosi di estratto di valeriana riducono il dolore durante il ciclo mestruale. Anche la menopausa riceve dei benefici dall’assunzione di bassi dosi di estratto di valeriana , con la riduzione di sintomi quali le vampate di calore.

 migliora i problemi comportamentali: tra i benefici della valeriana possiamo includere miglioramenti a livello nervoso, irritabilità, panico, crampi allo stomaco, e l’indigestione causata dal nervosismo, oltre che in mancanza di attenzione e iperattività.

Controindicazioni all’utilizzo di Veleriana

La valeriana si assume in compresse con dosi di 200-500 mg al giorno, senza andare oltre tali quantità. Gli effetti collaterali sono rari, ma se si eccede nel dosaggio  si possono manifestare alcuni effetti collaterali come palpitazioni, mal di testa, problemi gastrointestinali, aumento della pressione sanguigna e vertigini. La valeriana inoltre non và somministrata ai bambini sotto i 3 anni e prestando attenzione  sotto controllo medico fino ai 12 anni. Sconsigliata fortemente durante la gravidanza e l’allattamento. Ovviamente per le proprietà calmanti, bisogna evitare di assumerla in ore che precedono concentrazione come la guida.

Si raccomanda di consultare il proprio medico di fiducia se si ha intenzione di assumere la valeriana prima di un intervento chirurgico in cui è previsto l’uso si sostanze sedative.

SHARE

LEAVE A REPLY